"Dog bar": nasce il primo punto ristoro per gli amici a quattro zampe - itTropea

itTropea

COSA FACCIAMO LO SAPEVI CHE

“Dog bar”: nasce il primo punto ristoro per gli amici a quattro zampe

Dog Bar Cani 2

Nasce a Vibo Valentia il primo “dog bar” della zona. Un punto di ristoro, rifornito di acqua e cibo, per i nostri amici a quattro zampe. Un’idea semplice, che in questo periodo estivo caratterizzato da alte temperature, può addirittura salvare la vita dei nostri cari amici pelosi.

Dog Bar Cani 1

Un aiuto non soltanto per i cuccioli che si trovano in strada, ma anche per quelli, che, purtroppo vengono abbandonati durante le vacanze estive.

L’idea di Marialaura Malfitano in favore degli animali

Marialaura Malfitano, ha 32 anni ed è la proprietaria di una toelettatura e di un negozio di animali a Vibo Valentia, in via Clarisse. Ha notato, grazie alle telecamere esterne del negozio, che, quasi ogni sera un gruppo di cani randagi si riunisce lì per dormire, trovando ristoro nella frescura del luogo. Così ha deciso di lasciare a loro disposizione del cibo e dell’acqua, proprio davanti al suo negozio, dando vita a un dog bar.

Dog Bar

Afferma la giovane: “Ho pensato che fosse un’idea carina, oltre che importante per l’animale, lasciargli del cibo e soprattutto dell’acqua, viste le alte temperature. Ci sono molti cani che d’estate muoiono solo perché non hanno da bere. L’acqua è un bene essenziale per gli animali e non può mancare”. Si tratta di una costruzione molto semplice, Marialaura Malfitano si è servita di due tubi dell’acqua. Proprio per la sua semplicità potrebbe essere replicata anche in altre zone della città.

“Dog bar”, un gesto semplice che rivela un grande cuore

I proprietari delle attività limitrofe a quella di Marialaura Malfitano contribuiscono alla sua idea. Non è la prima volta che si parla di un’iniziativa simile. In diverse città di Italia i negozianti lasciano fuori dalla propria attività una ciotola d’acqua o del cibo per i cani che vivono in strada. Un gesto così semplice può essere di grande aiuto per i nostri amici a quattro zampe.

Cane E Bambino

In queste giornate estive dal caldo africano, gli animali possono trovare un po’ di sollievo e riprendere le forze. E chissà che qualcuno non decida di prendersi cura di loro a tempo pieno. Far conoscere quest’iniziativa è fondamentale, in modo tale che, sempre più persone possano prendere esempio e creare una vera e propria rete di “dog bar”.

Le dichiarazioni di Marialaura Malfitano

“Il dog bar cerco di curarlo io giornalmente però la domenica, quando il negozio è chiuso, ci sono persone del vicinato, addirittura alcune che vengono qui apposta, che mettono dei croccantini o dell’acqua fresca due o tre volte al giorno. Queste persone mi stanno aiutando tanto. Inoltre, sempre grazie alle telecamere, riesco a monitorare il tutto, anche per scongiurare eventuali avvelenamenti.

Dog Bar cartello

Capisco la difficoltà di gestire una vacanza con un cane, ma penso che quando si decide di inserire un animale nella propria famiglia bisogna avere la consapevolezza dell’impegno che comporta. L’abbandono è un disastro anche perché la Calabria, purtroppo, è terra di Leishmania, quindi il cane ha bisogno di avere una protezione costante nel periodo che va da maggio ad ottobre”. Bisogna ricordare che esistono diverse strutture dove possono rimanere per l’estate e molte sono anche economiche.

“Dog bar”: nasce il primo punto ristoro per gli amici a quattro zampe ultima modifica: 2021-08-09T07:21:10+02:00 da Giulia Pizzonia

Commenti

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top