Paravati, tra migliaia di fedeli aperta al culto la chiesa voluta da Mamma Natuzza - itTropea

itTropea

FEDE E SPIRITUALITA' VALORI ED EMOZIONI

Paravati, tra migliaia di fedeli aperta al culto la chiesa voluta da Mamma Natuzza

Dedicazione

A Paravati aperta al culto la chiesa del Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime, la chiesa voluta da Mamma Natuzza. A presiedere la solenne liturgia eucaristica il vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, mons. Attilio Nostro affiancato dai confratelli vescovi della Calabria e dal clero diocesano. Presenti anche i due figli della mistica, Angela e Francesco, insieme alle rispettive famiglie.

Vescovi Altare
I vescovi e il clero sull’altare durante la celebrazione


Sul portone della chiesa la scritta “Io sono amore e misericordia”, frase che la mistica ripeteva ogniqualvolta incontrava i suoi collaboratori e le persone che chiedevano grazie. A Natuzza Evolo è stata anche intitolata una fondazione, presieduta da Pasquale Anastasi

Il mondo ha bisogno di mamme come Natuzza

 Di seguito uno stralcio dell’omelia pronunciata da mons. Nostro. “Natuzza Evolo ha condiviso un’importante parte della sua vita con Dio. Una parte dolorosa, faticosa, a tratti anche disperata. Ed è per questo che oggi il mondo ha bisogno di tante mamme come lei. Oggi siamo chiamati, partendo da questa chiesa, a portare agli altri la luce della trasfigurazione che a volte si palesa come gloria e altre come la Croce di Cristo. Una via facile, bella, immediata e senza fatica, ma altre volte portata a considerare la morte come aurora della vita eterna e preparazione dell’incontro con Cristo. Un luogo in cui la gente entri disperata e con tante domande e ne esca con la speranza e con una sola risposta: Gesù ti ama”.

Nostro apre  Porta
Mons. Nostro apre la chiesa al culto

La chiesa di Natuzza

La chiesa, così come l’intero complesso di Villa della Gioia, nascono dalla volontà di mamma Natuzza e in particolare da un’apparizione della Madonna risalente al 1944. Si narra, infatti, che la mistica, che si era appena sposata con Pasquale Nicolace e viveva in un’umile casa, disse alla Vergine: “Come vi ricevo in questa casa brutta?”. E la Madonna le rispose: “Non ti preoccupare, anche nella casa brutta possiamo venire, ma ci sarà una nuova casa, una chiesa, dedicata al Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”.

chiesa Natuzza E La Madonna

La prima pietra fu posata nel 2002, successivamente si verificò un lungo stop a causa di dissidi tra la Fondazione e la Chiesa locale. L’edificio è composto da quattro cappelle a forma circolare ed è capace di ospitare al suo interno circa tremila persone con una piazza antistante a forma di cuore, che può contenere diecimila pellegrini, a rappresentare il grande cuore della Madonna che si offre come rifugio per tutte le anime.

La dedicazione

Alla dedicazione della chiesa di Natuzza hanno partecipato migliaia di pellegrini provenienti da tutta la Calabria che hanno potuto seguire la celebrazione anche attraverso dei maxischermi. La chiesa è stata aperta per tutta la giornata e, per l’occasione, è stato possibile visitare anche la tomba di Mamma Natuzza. Già da oggi, domenica 7 agosto la Villa della Gioia è aperta al pubblico. Le messe sono in programma nei seguenti orari: 8/10/11:30/18:30. Solo per questo mese di agosto le funzioni religiose, feriali e festive, saranno alle 10:30 e alle 18:30.

(Foto Facebook Natuzza Evolo tra cielo e terra)

Paravati, tra migliaia di fedeli aperta al culto la chiesa voluta da Mamma Natuzza ultima modifica: 2022-08-07T07:22:20+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top